Come leggere i vostri avversari

Nel suo libro The Theory of Poker, David Sklansky afferma che giocare una mano correttamente significa giocarla nello stesso modo in cui giochereste conoscendo le carte del vostro avversario.

Ovviamente, a meno che il vostro avversario non sia molto sbadato, ciò non è possibile nella realtà. Quello che però dovete cercare di fare è immaginarvi la mano del vostro avversario o, meglio ancora, una serie di mani possibili.

Molto spesso giocando a poker sentirete qualcuno dire di avervi costretto a fare una giocata perché aveva capito quali carte avevate in mano. Questo è il modo sbagliato di pensare riguardo a ciò che il vostro avversario può avere in mano. Raramente, se non mai, sarete capaci di determinare con esattezza le due carte in mano ai vostri avversari. Quello che invece dovete cercare di fare è determinare una serie di opzioni possibili.

Stabilire una serie di opzioni non è però così facile come potrebbe sembrare a prima vista. All'inizio della mano avete poche informazioni, il che significa un'ampia serie di possibilità.

Continuando a giocare si acquistano però sempre più informazioni, diminuendo sempre di più il campo delle possibilità. Vediamo un esempio:

Partita con massimo sei giocatori online. Stack effettivo: $200. Blinds $1/$2. L'avversario sul bottone ha uno stile mediamente tight aggressive, diciamo 18 % delle mani giocate, 15 % rilanciate pre-flop.

 

#img: eli-elezra_19356.jpg:left: # Azione Pre-flop

Voi avete J J e rilanciate di $7. Due giocatori vedono e vede anche il vostro avversario sul bottone. A causa dei limpers, le cause della sua giocata sono molto varie, molto più varie del solito. Cerchiamo ora di capire meglio di cosa si tratta.

Possiamo innanzitutto escludere AA, KK, QQ e A-K dal momento che queste mani vengono quasi sempre rilanciare durante il pre-flop. E sono inoltre particolarmente improbabili dal momento che il vostro avversario mediamente "tight aggressive" non giocherebbe una mano con molti giocatori.

Vediamo, se foste voi il vostro avversario sul bottone, con quali mani avreste visto? Esatto, mani che possono essere giocate bene in più modi diversi. Quando si cerca di stabilire una possibile serie di possibilità, il risultato non è mai esatto, ma possiamo tuttavia cercare di avvicinarci il più possibile alla realtà.

A questo punto della mano le possibili carte del nostro avversario sono:

  • A-J
  • Axs
  • K-Qs
  • K-Qo
  • K-Js
  • da Q-Js a  5-6s
  • da J-9s a 9-7s
  • TT-22

Ovviamente alcune di queste possibilità sono più probabili di altre, ma questo è l'arco di possibilità che possiamo immaginarci in base alla prima mossa del nostro avversario. Come vedete è molto ampio, dal momento che l'unico indizio è che il nostro avversario ha visto pima del flop. Per definire con più precisione quali possibili carte ha in modo dovrete aspettare il flop.

 

Il Flop

Il flop viene scoperto: #6s-7 2. Voi scommettete 25$ e il primi due lasciano, mentre invece il vostro avversario si limita a vedere.

 

Il vostro avversario ha visto il vostro rilancio dopo aver visto il big blind e adesso ha visto il flop. Adesso potete scartare un ampio numero di possibilità. Eliminate innanzitutto le overcard, visto che il nostro avversario TAG avrebbe abbandonato dopo il flop. Probabilmente potete eliminare anche 8-8 o 7-7, o altre overpair, visto che in questo caso avrebbe senz'altro rilanciato. Quello che ci rimane allora è: un progetto, tris, doppia coppia o coppia. Dopo il flop la nostra lista è così:

  • da K-Qs a 8-9s di picche (anche se andrebbero scartate anche overcard, progetto di colore o di scala colore, dal momento che la maggior parte di TAG rilancerebbe con queste carte)
  • 6-7s
  • 8-9
  • 7-8
  • 7-9
  • 7-7
  • 6-6
  • 5-5
  • 2-2

Con tutti questi tipi di mani si potrebbe almeno vedere il flop. Con alcune si potrebbe chiaramente anche rilanciare, ma quando si cerca di stabilire una serie di mani possibili a volte è meglio prendere in considerazione tutte la mani con cui a questo punto si continuerebbe a giocare. Come potete vedere abbiamo eliminato la maggior parte delle possibili carte del vostro avversario e a questo punto ci si può ormai fare un'idea delle carte che può avere in mano.

 

#img: antonio-esfandiari_17353.jpg:right: # Il Turn

La carta del Turn è T. Voi scommettete 50$ e il vostro avversario va all-in. Vedete? Diamo di nuovo un'occhiata alla serie di possibilità, che si stanno restringendo sempre di più. Quali mani vedono il pre-flop, vedono anche il flop e adesso rilanciano il turn?

Questa è la serie di possibilità (ancora una volta, alcune di queste sono da escludere perché il vostro avversario avrebbe probabilmente rilanciato anche il flop, senza aspettare fino al turn quando si è scoperta una carta per il colore per fare una mossa)

  • da K-Qs a 7-8s (di picche)
  • 8-9
  • 6-7
  • 7-7
  • 6-6
  • 2-2

Stando a questa serie di opzioni per voi ci sono poche speranze e molto raramente il vostro avversaio TAG sarebbe arrivato fino a questo punto con una mano peggiore di quelle in questa serie. Se non potete battere alcune di queste combinazioni delle serie, allora dovreste lasciare.

 

 

La nebbia si alza

Quella che inizialmente era una visione poco chiara nella nebbia, è diventata sempre più nitida con l'aumentare delle informazioni ottenute durante la mano, che vi hanno dato un'immagine più chiara delle possibili carte del vostro avversario.

Ricordate, l'obiettivo non è individuare le carte esatte che ha il vostro avversario, quanto eliminare le carte che probabilmente non ha per farsi un'idea delle sue possibili carte.

Cercare di stabilire una serie di opzioni è lo strumento migliore per diventare un giocatore vincente. Se imparate a stabilire le possibili carte dei vostri avversari farete sempre meno errori. E, come noi tutti sappiamo, meno errori vuol dire più soldi

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

pepsi 2016-11-28 21:51:57

Ragionamento perfetto e molto istruttivo.
Il problema è che quando giochi decine e decine di mani, anche carte bellissime, e non floppi mai nulla.
Per non parlare poi che on line ti scontri con fish di "classe", insomma, uno schifo....meglio il bingo che il poker on line