Chi vince oggi? Peter Eastgate batteva Ivan Demidov nel WSOP ME del 2008

Eastgate Demidov wsop

Il danese sconfigge il russo in heads-up ma che ne è stato di loro dopo quello storico scontro e soprattutto chi ne esce vincitore a distanza di 8 anni?

Nel 2008 il poker aveva già abbondantemente invaso gran parte dell’Europa, e tavoli di gioco venivano allestiti in piccole e grandi città dalla Finlandia alla Spagna, dalle coste dell’Irlanda fino alla fredda Russia.

Solo l’anno precedente le WOP già avevano creato una propria edizione europea ad hoc le WSOPE, rimasta nella storia per la vittoria di una giovanissima ed eccezionale giocatrice norvegese: Annette Obrestad.

Il 2008 poi è stato proprio l’anno della consacrazione degli “stranieri” e al final table del Main Event delle WSOP troviamo 2 canadesi , un danese ed un russo. Saranno poi proprio questi due a scontrarsi in heads-up: Peter Eastgate e Ivan Demidov.

Entrambi i giocatori dopo quel fatidico heads-up si sono dedicati ad altre cose. Tra i due però nel complesso è Demidov ad aver continuato ad accumulare sporadici piazzamenti a premio negli anni e ad avere letteralmente rivoluzionato la storia del poker in Russia.

 

Eastgate: tra pigrizia ed onestà

eastgate

Il danese portò a casa la vittoria delle WSOP a soli 23 anni e inevitabilmente diventò subito una celebrità. Pokerstars lo mise subito sotto contratto e il player disputò più di qualche torneo riscuotendo un discreto successo.

La favola però durò ben poco per Eastgate che chiuse il suo rapporto con la poker room e si buttò piuttosto nel mondo delle scommesse sportive. Questa nuova passione gli costò la bellezza di 2 milioni di dollari.

Da allora Peter sparì completamente dalle scene del poker per anni, tornando poi nel 2016 in un evento WSOPC in Georgia dove noi di Pokerlistings lo abbiamo intervistato.

Il giocatore ha ammesso in quella intervista di essere molto pigro e non più interessato al mondo del poker. Con tanta onestà ammise anche di non aver meritato quella grossa vittoria e che non ha mai creduto di essere un giocatore speciale.

In realtà al di fuori del poker e anche avendo sperperato con le scommesse sportive Peter è stato abbastanza lungimirante da investire in altri business, soprattutto nel settore immobiliare in Tailandia, Danimarca e Germania, e si è certo assicurato un futuro privo di problemi economici.

Eastgate non sarà ricordato come il più grande e meritevole dei vincitori del Main ma senza dubbio come uno dei più umili e onesti.

 

Demidov: Il Moneymaker russo che preferisce la campagna

ivan demidov 30693

Pur non avendo vinto il ME delle WSOP, Demidov fu responsabile di un vero e proprio boom del poker in Russia simile a quello scatenato anni prima da Moneymaker in America.

Migliaia di giovani russi iniziarono a studiare il poker e ad appassionarsi al gioco e da allora Ivan è diventato una sorta di icona di questa rivoluzione del poker in Russia.

Egli stesso ammette: “Quel secondo posto ha cambiato la mia vita per sempre, ma di soldi non ne ho visti!”

La storia è lunga e complicata ma in qualche modo il player non ha mai incassato la sua vittoria dal suo “backer” Sergei Rybachenko.

Fortunatamente Ivan riuscì comunque a segnare diversi altri colpi nella sua carriera e a guadagnare almeno un altro milione di dollari in vincite live. Nel frattempo si trasferì in Lituania con la moglie e la figlia.

Pur non avendo totalmente abbandonato le scene del poker, negli ultimi anni è sicuramente più facile incontrare Ivan in una qualche foresta in Lituania piuttosto che nella sala affollata di un casinò.

 

Scala contro Doppia Coppia

I November Nine fanno il loro primo debutto proprio nel 2008 e ad avere la chip leadership è Dennis Phillips. Demidov aveva il secondo stack più grosso e Eastgate seguiva in quarta posizione.

Gli europei però si mostrano molto aggressivi e Eastgate sale al comando proprio eliminando Phillips in terza posizione in una storia mano.

Con un vantaggio di 6 a 4 sul russo, il giocatore danese arriva alla sua consacrazione quando il flop mostra 2 K 3. Demidov ha in mano un 4 2 che ben presto si trasformerà in una doppia coppia quando al turn compare un 4.

Peccato che Peter avesse in serbo qualcosa in più grazie alle sue carte A 5.

Tutti gli articoli della Serie:

Greg Raymer VS David Williams

Chris Ferguson VS T.J. Cloutier

Martin Jacobson VS Felix Stephensen

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti