Charlie Carrel “La mia avventura è iniziata con un deposito di 15 dollari”

charlie carrel intervista

La storia di un ragazzino, Charlie 'Epiphany77' Carrel, che ha investito $15 in un account di poker per ritrovarsi presto con $500,000.

I suoi capelli spettinati e le sue felpe stravaganti sono ormai diventate il marchio di Charlie Carrel. A vederlo così sembra uno di quei ragazzini rumorosi e sfacciati che vanno a fare baldoria in giro e vanno a letto tardi, ed invece è totalmente l'opposto. Basta conoscerlo un pò meglio per capire che Charlie è un vero genio, non a caso da piccolo ha sempre dimostrato una certa attitudine per la matematica, una persona molto pacata e tranquilla che fa il suo gioco e fa anche tardi la sera. Ma per giocare a poker naturalmente!

Aveva solo 8 anni Carrel quando iniziò ad avvicinarsi ai giochi di carte e pochi anni più tardi già era il più bravo nella sua cricca di amici. Ha cominciato giocando a five card draw e a 18 anni si avvicina al Texas Hol'em su consiglio di un amico:

“Un mio amico mi disse che aveva guadagnato 30 dollari giocando online e io ho pensato che valeva la pena provare visto che quando giocavamo in casa ero sempre io il migliore”.

Tutto iniziò con un deposito di soli 15 dollari su Pokerstars e con un piccolo torneo con un dollaro di buy-in. Un SNG che gli valse 50 dollari.

“Sono cresciuto centellinando i soldi e assolutamente contro gli sprechi. Se non avessi vinto quel primo torneo probabilmente mi sarei fermato li”.

La cosa invece continuò a ripetersi tanto che Charlie iniziò a giocare almeno tre volte a settimana alzando a poco a poco il tiro fino a giocare eventi da 3 e 7 dollari. È bastato solo poco tempo per affinarsi in questa nuova specilità e dimostrare velocemente tutto il suo talento che si è rapidamente tradotto in un bankroll piuttosto elevato per un ragazzino poco più che diciottenne. 

charlie carrel biografia
"I soldi contanto molto meno di quanto credessi..."

 

I suoi genitori iniziarono a preoccuparsi quando il ragazzo passava nottate intere a giocare online ma non erano ancora a conoscenza di questa nuova passione del figlio che da li a poco si sarebbe trasformata in un vero e proprio investimento.

Dopo aver provato Pokerstars approda anche a Party Poker: “Un mio amico mi suggerì di provare anche Partypoker dove il livello dei giocatori era più soft. Lo feci ed in effetti la cosa funzionò bene.” 

 

“Il weekend successivo feci mio il Sunday Million!”

A quel punto Carrel si trasferì in Jersey da sua nonna dove il suo bankroll in pochi mesi crebbe da $1.800 a $60.000.

“Prima di tornare a giocare su Pokerstars avevo già accumulato qualcosa come 100.000 dollari. Ne aggiunsi subito altri 5000 portando a casa la vittoria di un evento NLO che non avevo mai giocato prima”.

 

charliecarrel8
Quella vittoria su Pokerstars fu decisiva per la carriera di Charlie

 

“Infine dopo una settimana vinsi il Sunday Million e per festeggiare presi 60.000 dollari e portai i miei amici a festeggiare ad Amsterdam!"

 

Devo tantissimo ai mei genitori

Ora Charlie vive a Londra con un amico e passa il più delle giornate a giocare 500NL Zoom 6-max. Il suo bankroll intanto era già salito a più di 500.000 dollari.

Tempo prima per rassicurare i suoi genitori gli aveva inviato un grafico con le sue vincite e i suoi guadagni e spesso manda loro anche dei soldi per ripagarli degli sforzi fatti per lui.

 

carrell famiglia
"La mia famiglia è stata fondamentale per me"

 

“Devo ai miei tantissimo. Tutto. Io non ho figli ma non posso neanche immaginare quanto costi allevare un figlio come hanno fatto i miei genitori senza fargli mancare mai niente.”

Intanto Charlie sta meditando di studiare all’università in un corso di Politica Economia e Filosofia, oltre ad avviare un suo business al di fuori del mondo del poker.

“I soldi non contano tanto quanto credevo. Spenderli per i miei amici e per la mia famiglia aggiunge molto più valore alla mia vita”.

Oggi Charlie è diventato un orgoglio per i suoi genitori e la sorella che inizialmente, preoccupati per le numerosi notti insonni del figlio, non erano tanto d'accordo a sostenere la sua passione per il gioco. Non sono certamente i soldi che adesso Charlie guadagna ad aver fatto cambiare la loro idea ma ciò che ha contribuito maggiormente è stato invece il modo in cui gli vedono gestire i suoi risparmi. Charlie è maturato tantissimo grazie al poker e questo è ciò che rende più felici i signori Carrel. 

Carrel il Cannibale, vince il Main Event SCOOP 2017

Nel 2017 Charlie Carrel aggiorna ancora una volta il suo curriculum aggiungendo pure il Main Event dello SCOOP di PokerStars.com, per un premio di $1,2 milioni. Epiphany77, ha superato un field di 693 entry e si è aggiudicato lo SCOOP-H $10.300 Main Event, incassando 1,2 milioni di dollari.

Il britannico avrebbe potuto intascarsi di più, ma ha deciso di chiudere un deal in heads-up con Harrison Gimbel, lasciando solo 100.000 dollari per il vincitore.

Gimberl, che iniziava il tavolo finale da chip leader, si è ‘accontentato’ di 1,1 milioni di dollari.

Per Carrel si trattava del secondo titolo vinto in questo SCOOP 2017.

Ecco i risultati del tavolo finale (* indica il deal):

1. Charlie "Epiphany77" Carrel (UK) $1,200,899.97*
2.
 Harrison "gibler321" Gimbel (Canada) $1,122,873.99*
3.
 th'Kick (Svizzera) $690,348.58
4.
 Igor "Garrin4e" Yaroshevskyy (Ucraina) $492,542.82
5.
 Ola "Odd_Oddsen" Amundsgaard (Norvegia) $351,414.75
6.
 Connor "blanconegro" Drinan (Messico) $250,723.93
7.
 Simon "C. Darwin2" Mattson (Svezia) $178,863.39
8.
 Samuel "€urop€an" Vousden (Finlandia) $127,628.42
9.
 Emil "Maroonlime" Patel (Finlandia) $91,058.81

Progetti per il futuro 

Carrel progetta di vivere con la valigia in mano ancora per un pò, si dirigerà sicuramente a Las Vegas ed il suo obiettivo principale è certamente quello di continuare con il poker. A Las Vegas ci sono tutti i poker players più famosi, gli stessi che Charlie vedeva giocare quando ancora non era anche lui un professionista. "Vado a vivere con alcuni dei miei grandi eroi, vivrò con Greg Merson, Tony Gregg e penso anche a Randy Lew," dice. Dopo il bellissimo viaggio ad Amsterdam, in cui sognava da tempo di andare, progetta di fare tra un 'impegno pokeristico e l'altro di fare altri viaggi con i suoi amici in modo da aggiungere un nuovo magnifico ricordo alla sua vita.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page