Calciatori all’assalto delle WSOP: ecco Neymar e Kruse!

neymar wsop 2017

È finita la stagione per i calciatori, alcuni dei quali vanno a rilassarsi giocando alle WSOP. Tra questi spiccano il solito Neymar e il tedesco Max Kruse.

Un’altra stagione calcistica è ormai volta al termine, gli ultimi impegni delle Nazionali daranno il là ad un’estate particolarmente attesa dai protagonisti sui campi di tutto il mondo.

Tra un anno, infatti, ci saranno i Mondiali in Russia, ed è dunque questa l’ultima occasione per godersi qualche settimana di meritato riposo, in vista di un’annata che sarà particolarmente fitta di impegni.

C’è chi sta programmando le vacanze con mogli e fidanzate, e c’è chi ha invece trovato nel poker un modo per rilassarsi e per staccare dal calcio.

È questo il caso di due calciatori, uno nettamente più famoso dell’altro, ma entrambi particolarmente noti e apprezzati nel mondo del poker: stiamo parlando di Neymar e del tedesco Max Kruse.

Allievo di George Danzer

Sono passati ormai tre anni da quando George Danzer, uno dei pro tedeschi più forti e con la maggior esperienza accumulata nell’ultimo periodo, accolse un nuovo ‘allievo’.

max kruse

Si tratta di Max Kruse, che all’epoca dei fatti indossava la maglia del Borussia Moenchengladbach e che nel frattempo è approdato prima al Wolfsburg e poi al Werder Brema, la sua squadra attuale.

Qualche settimana fianco a fianco con il campione, e Kruse è diventato un ottimo conoscitore nonchè giocatore di poker, in particolare delle varianti più che del Texas Hold’em.

Ed ecco che nelle WSOP 2014 lo troviamo schierato e riesce addirittura a giocare un tavolo finale, nell’evento No Limit 2-7 Draw Lowball da 1.500 dollari. Kruse chiude al terzo posto, vincendo oltre 36mila dollari.

In carriera, il calciatore tedesco ha concluso per ben tre volte ‘in the money’ alle World Series of Poker. E quest’anno ha deciso di schierarsi ancora una volta.

“Nel poker c’è davvero tanta strategia, si impara molto stando accanto agli altri giocatori. Giochi come il blackjack e la roulette, ad esempio, non hanno queste componenti, è solo fortuna”, ci ha detto Kruse durante la sua avventura alle WSOP.

“Bisogna prepararsi ad un torneo di poker come ci si prepara ad una gara di calcio, sul piano mentale”.

Neymar in mezzo ai connazionali

E poi c’è lui, forse l’esempio più fulgido di calciatore applicato al mondo del poker internazionale. Stiamo parlando ovviamente di Neymar junior.

La sua stagione calcistica non è stata tra le migliori in carriera, visto che ha dovuto accontentarsi di vincere la Copa del Rey con il Barcellona, mancando così l’appuntamento con scudetto e Champions League.

Non gli è andata meglio nemmeno sul piano del poker, visto che quest’anno PokerStars ha deciso di non prolungargli il contratto come testimonial, al pari di un’altra stella del calcio come Cristiano Ronaldo.

Il richiamo delle carte è però troppo forte per l’asso brasiliano, il quale è approdato a Las Vegas e al Rio ha trovato alcuni tra i suoi connazionali più forti.

In particolare si è ritrovato con Felipe Ramos e Andre Akkari, con i quali ha organizzato un paio di partite private in una delle sale più defilate del casinò del Nevada, affiancato da altri amici.

Si attende solo di capire se vedremo Neymar impegnato in un torneo vero e proprio delle WSOP, magari proprio in quel Main Event che non lo ha mai visto protagonista nonostante il brasiliano sia già stato al Rio in altre due occasioni.

Una passerella per sportivi

michael phelps

Non ci sono solo Kruse e Neymar, e non ci sono solo calciatori a riempire le sale del Rio Casino tra le star dello sport a livello mondiale.

Possiamo annoverare ad esempio un Michael Phelps particolarmente attivo. Il leggendario nuotatore americano, record-man di tutti i tempi per medaglie vinte alle Olimpiadi, ha preso parte all’evento Tag Team in compagnia di Antonio Esfandiari, Brian Rast e Jeff Gross.

Un altro caso di sportivo di un certo spessore presente alle WSOP è quello di Paul Pierce. Il cestista, ritiratosi quest’anno dall’attività, ha giocato per diversi anni e anche in questa edizione dovrebbe tornare alla carica.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti