Cara Presidente, Ti scrivo...

Condividi:
1 settembre 2009, Scritto da: Daniel Skolovy
Postato su: Dentro PokerListings
Cara Presidente, Ti scrivo...
Rossella Sensi è andata broke: faccia cash out e lasci le carte a chi, di calcio, ne capisce veramente.

Le value bet sono state scoperte (mancati acquisti), i suoi bluff insensati (hai venduto Aquilani); non ha mai avuto pot control (smentite su smentite) e soprattutto ha giocato fuori bankroll (anche la A.S. Roma spa è in rosso).

Male. Molto male. Giocatrice pessima. La passività tipica delle calling station ha contraddistinto il suo gioco. Non ha mai pensato alle mani di coloro che la circondavano, voleva solamente vedere se la sua arrivava vincente allo showdown. Ha chiamato troppo spesso (senza mai rilanciare), mancando di aggressività. Le sue giocate hanno avuto la maggior parte delle volte un EV con segno meno. E nel lungo periodo ha pagato dazio.

L'errore più clamoroso è stato quando da short stack (la Italpetroli ha una situazione debitoria pesantissima) ha voluto sfidare il chipleader Soros che dall'alto dei suoi 350 milioni le offriva l'opportunità di tornare in average. Il suo rilancio a 400 con gli arabi risultò ovviamente essere un bluff. "Mister Speculazione" ha letto il suo A carta alta e allo showdown ha mostrato il suo bel colore di "diamonds". Voleva fregare (lei o un certo Pippo Marra?) "l'uomo che distrusse la banca d'Inghilterra"; ma è stato degno del miglior Negreanu.

In preda al panico ha commentato dicendo che era tutta una farsa. La frittata era ormai fatta, le uova le aveva disintegrate. É andata in tilt e come capita a gran parte dei giocatori non lo ha saputo gestire. Per riprendersi  si è (ri?)circondata di quelle persone che suo padre (pace all'anima sua) aveva fatto "sparire": "non fanno il bene della Roma", diceva. Le sue parole non l' hanno nemmeno sfiorata.

Ed ha continuato ha gestire in malo modo il suo bankroll; vedevo il suo grafico e mi disperavo, scendeva inesorabile verso il baratro, verso quel punto di non ritorno che ha deciso di valicare con la cessione di Aquilani (cito un suo bluff del 20.12.2007: "finché la mia famiglia resterà alla guida della società, Totti, De Rossi e Aquilani non si muoveranno da Roma"). Senza vergogna.

Credeva di poter gestire il capitale attraverso l'autofinanziamento, puntando su un progetto nuovo che andava contro questo calcio moderno. Ma non ha fatto i conti con la varianza del breve periodo: perché un anno può andare storto. Puoi perdere un flip in casa col Livorno (punizione di Diamanti), Ibrahimović può crakkare i tuoi Assi nell' Heads up al termine di un torneo giocato divinamente (stagione '07\'08). Può succedere che non ti siedi al tavolo dei migliori e non ti "invitano" agli High stakes poker (Champions League). E i soldi non ci sono o meglio non entrano dagli sponsor.

La cosa peggiore che può succedere ad un giocatore di poker è perdere la fiducia in se stessi. Noi tutti (o quasi) che amiamo la Roma, che maciniamo kilometri per un idea, una fede e una passione abbiamo perso fiducia in lei. Ha bluffato in continuazione prendendosi gioco dei nostri sentimenti e della nostra pazienza. Dichiarazioni false e poco chiare si sono susseguite su siti e giornali.

Ha giocato male le sue carte. Si alzi dal tavolo perché è player out; non faccia i capricci come una bambina viziata solamente perché i suoi avversari hanno fatto suck out. E a tre ore dalla chiusura del mercato non mi venga a dire che la Roma può fare ancora colpi. I saldi di fine stagione non glieli fa più nessuno. Nessuno le regala buy in per un evento (si faccia un bel freeroll giovedi sera su william hill).

La sua gestione fuori bankroll è finita. Se all'inizio poteva avere una prospettiva vincente, oggi è completamente alla deriva. Ha sbagliato tutto. Si è giocata l'intero pot nella speranza di vincere il "torneo della vita" scordandosi però che dietro alla "sua" società ci sono migliaia di cuori che non hanno paura di quel che accadrà e che non lasceranno "morire" la loro passione per i capricci di una Rosella qualunque.

Questo è lo sfogo di una persona che ha dato tanto alla Roma chiedendo in cambio solo cuore e sudore a coloro che scendevano in campo. Ho donato il mio tempo, il mio denaro e la mia voce ad un idea; perché sono un folle che crede di essere il dodicesimo uomo in campo; sono un folle, credente nel fatto che la mia voce possa spingere la palla oltre la linea di porta. Un romantico che sogna ancora Ago, Pruzzo e il Principe.

Ma che si è (anche) reso conto che il calcio è ormai solo soldi e spettacolo. E allora datemi questo spettacolo. Ma lei non può mia cara Presidente. Faccia cash out definitivo e lasci le carte a chi di calcio (e gestione manageriale), ci capisce. Veramente.

 

Condividi:

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Daniele 2009-09-06 16:25:00

Grazie mille.
E non ci fermeremo qui, abbiamo altri fantastici colpi da sparare...

buho 2009-09-05 14:51:03

Mi dispiace per voi, però geniale!
I tuoi post sono davvero divertenti, non sono sempre la stessa pappa.
Continui ad acquistare punti ed avrai da ora un lettore assiduo in più!

Daniele 2009-09-03 18:03:44

fantastica questa! speriamo non sui gratta e vinci...

Alessandro 2009-09-03 17:07:13

PS. Ma non è che i soldi di Aquilani se li è sperperati proprio su GD??

Daniele 2009-09-03 17:05:09

un ritorno degli investimenti?
il problema è che lei non ha proprio investito

ha "freeroollato" Guberti e Burdisso (sigh)

il suo bankroll, in teoria, è quello di noi tifosi e non ha saputo amministrare nemmeno quello

Alessandro 2009-09-03 16:18:25

Condivido e pienamente ciò che hai scritto, la tua analisi è puntuale quasi come la tua strategia al tavolo verde..(devo dire che al tavolo sei meno aggressivo!!!)
Mi chiedevo...che ROI avrebbe Rospetta Sensi se giocasse in qualche poker room?
Meno 60 %...anche su Gioco Digitale

Daniele 2009-09-02 11:27:20

Ogni tanto è bello "allargare i propri confini"

Beh Ranieri era "il meglio del peggio" in circolazione, non si poteva fare altrimenti.

Anzi si...Carletto Mazzone!

Giornale di Poker 2009-09-02 10:42:50

Bella questa cosa che non scrivete solo di poker!

Onestamente, meglio di Ranieri c'ero anche io...ma alla sensi piace giocare senza guardare le carte...

Daniele 2009-09-01 18:11:40

@ ma dai

preferisco rispondere alle provocazioni quando si ha il coraggio di mettere nome e cognome...

...senza rancore...

Ma dai... 2009-09-01 15:14:32

Ma smettiamola..romantico e romanista non si può sentire...

provate a liberarvi di gente come totti e poi ricominciate a parlare.....PERDENTI!! )))

...senza rancore...

Bloggers
Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Benvenuti sul Blog Ufficiale del torneo Battle of Malta 2012 organizzato da PokerListings.

Ultimi posts Pagina di  
WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

Scopri tutti i segreti e i retroscena delle delle World Series of Poker con il blog esclusivo di Po
Ultimi posts Pagina di  
Il Blog di Leo Margets

Il Blog di Leo Margets

La giocatrice spagnola Leo Margets ci racconta la sua esperienza in prima persona dai tavoli dei

Ultimi posts Pagina di Leo Margets