Battle of Malta Day 3: il Live Blog!

Condividi:
25 novembre 2012, Scritto da: PokerListings.it
Battle of Malta Day 3: il Live Blog!
Segui tutti gli aggiornamenti degli ultimi due tavoli del Battle of Malta LIVE! su PokerListings.it!

[Finito! Il Campione è Nicodemo Piccolo!]

0:00 Piccolo Campione, Astarita Secondo!

IMG2669

È andata! Nicodemo Piccolo è il campione del Battle of Malta 2012!

Al termine di un simpaticissimo  heads up giocato contro Mr. Pokerstars Giulio Astarita al termine di un tavolo finale cominciato alle 14.00 e finito quasi allo scoccare della mezzanotte.

La chiusura della giornata è legata ad una mano che ha visto Giulio Astarita 4-bettare preflop con Ad-9d. Nicodemo reraisa  con Ac-Qd cosringendo Giulio ad andare in quello che tutti pensano essere un call all in.

Il board As-Jc-2h-6d-8h non aiuta Astarita ma invece finisce con il regalare la vittoria virtuale a Nicodemo Piccolo – visto che tra lui ed il trofeo del Battle of Malta ci sono ancora le 25.000 chips (1/4BB) che rimangono accidentalmente ad Astarita.

A questo punto la tensione scompare definitivamente: si va avanti ancora per 3 mani: Astarita fa 2x double up ma poi esce con:

Astarita: A-3
Nicodemo: 9-3.

9 al flop e basta così. Tempo di festeggiare, tempo di riposarsi. E magari pure tempo di concedersi un momento per ripensare a questo straordinario evento vinto da Nicodemo Piccolo.

Complimenti Nicodemo!

23:10 - Astarita comincia a salire

Cambiata l'atmosfera ora che si gioca per il titolo. Astarita e Piccolo cominciano a parlare mentre - tra una mano e l'altra, Giulio comincia a rubare lo stack dell'avversario.

23:02 - Luca Capostragno esce da terzo classificato con 15.700€!

Ecco la mano che ha mandato Luca Capostagno out:

Luca all in con 790K preflop e Piccolo calla senza aspettare.

Luca: Ad-Qd / Piccolo: Ac-Jd.

Flop: Jc-2d-2h
Turn: 8c
River: 7c

Fine dei giochi per Luca – comunque un’ottimo torneo!

 22:15: Follia Capostragno

“Io stavo qua, vi guardavo e proprio non riuscivo a capire. Siete andati fuori dalla mia logica” è il commento di Astarita all’ultima mano che ha visto contrapporsi Capostagno e Nicodemo.

“Anche fuori dalla mia” è stata la risposta del vincitore della mano Piccolo Nicodemo.
Ecco quello che è successo:

Piccolo raisa da bottone di 120K. Luca reraisa a 360K.

Flop: Ah-Jd-4h

Check, check.

Turn: 9h.

Luca betta 140K, Piccolo chiama.

River: 8s

Luca betta 220K, Piccolo chiama facendo pure finta di pensarci su.

Luca mostra: 6-6 mentre Piccolo Nicodemo gira 8-9 e si porta a casa un signor pot.

Per la non-gioia di Luca e l’incredulità di Giulio Astarita davanti alla mano appena giocata.

21:40 - Luca Capostragno Raddoppia su Astarita

Con una mano che fa dire...Carramba! Che fortuna!

Luca va all in preflop con K7 offsuited con i suoi poco più di 5 BB.

Giulio chiama, con un po'di tristezza per la giocata di Luca, mostrando Ducks, 2-2.

Flop:A - T- 9

Turn:5

Ma il river sorride a Luca con un 7 runner runner che lo salva dall'apnea.

21:32 - Luca Campomagno Corto

Aggiornamento: Luca Capomagno cortissimo a 500K / 5BB ancora sul tavolo per lui...qui ci vuole un double up...

21: 29 - Astarita ricomincia a crederci

Giulio Astarita ricomincia a vincere qualche pot che funziona da riscostituente per il suo stack.

Una buona giocata costringe Nicodemo a foldare ed a ricordare che la chip lead non è tutto. Anzi, che forse la strategia al tavolo conta anche di più.

Che Astarita abbia ricominciato ad investire (e credere) sulla sua immagine al tavolo?

21:10 - Ancora Astarita vs. Nicodemo

La lotta continua...Astarita risponde a Piccolo va all-in mettendo in gioco un torneo fino a questo momento condotto in maniera impeccabile.

Luca Capostagno è fuori dal gioco come accade ormai da molte mani, e Nicodemo si blocca.

Callare o non callare: questo è il dilemma.

Per ora, forse, meglio foldare. Punto per Astarita.

Signore e Signori: FURIA NICODEMO!


Come fosse nulla manda via dal tavolo prima Bergstrom e poi Hardy con due mani durate meno di 5 minuti in tutto.

Oh, ragazzi - il Piccolo Nicodemo ora comincia a fare davvero sul serio.

Che sia lui l'alternativa a Giulio Astarita?

Ecco le mani.

Nicodemo vs. Bergstrom:

Christian Bergstrom con circa 600K da small blind va in all in preflop. Piccolo nicodemo fa call da Big Blind.

Christian: Jd – Ks
Nicodemo: Ac – Kh

Flop: 6s-2h-Tc
Turn: 6d
River: As

Nicodemo festeggia e passa all'attacco di Hardy.

Nicodemo vs. Hardy:

Piccolo apre con circa 500k; Hardy calla preflop – il che vuol dire all in.

Hardy: AK suited
Piccolo: 6d-6h

Flop 9s-Jd-4c
Turn: 3c
River: Qh

Nicodemo mette a segno un colpo potrebbe finire con il valere qualcosa di davvero importante...

CHE TORNEO!

20:20 - Chip count provvisorio

(in migliaia)

Giulio Astarita   2800
Luca Capostagno   1200
Roger Hardy   900
Piccolo Nicodemo   800
Christian Bergstrom   700

19:58 - Luca Capostragno non vuole mollare!

DOUBLE UP di CAPOSTRAGNO contro Giulio Astarita!

99 per Astarita, JJ per Luca.

Il board mostra...prima un 9...e poi...JJ! Capostragno puà raddoppiare!

E poi che nessuno venga a raccontarci che in questo torneo i player italiani non stanno facendo bene.

Poi, sbaglieremo, ma qui continuiamo a pensare che Bergstrom sia bello che andato da un pezzo...qualcuno dovrebbe pensare più a lui che a Piccolo oppure ad Hardy...

19:56 -  Bergstrom comincia a sudare...

Momenti di tensione tra Hardy e Bergstrom. Il canadese va all in, Bergstrom deve pensare ma Capostagno chiama il tempo e Bergstrom non la prende bene.

Hardy mette dentro 365k in un pot di oltre 500k...ed alla fine Bergstrom non si fida e folda al flop. Hardy mostra Ah9h e respira.

19.43: Nicodemo continua a salire...Vamos!

Italia - Svezia: 1 a 0. Piccolo Nicodemo fa raise, Bergstrom risponde con un all in e Nicodemo incassa un double up che lo porta sulle 900 mila chips.

Lo svedese nonè per nulla tranquillo...e qualcuno (Astarita?) potrebbe cercare di appofittarne...

Niente Più Olandese Volante: Puk è OUT!

Puk Nabuurs va all in preflop con 6h 4h ma uno stack di 5bb. Piccolo Nicodemo chiama con AQ offsuited.

Board inutile e fine dei giochi per l’ultimo olandese in gara che mette in tasca 7.100€ grazie alla sua sesta posizione.

Ottimo colpo per il nostro platyer che ricomincia a risalire la china facendo salire il proprio chipcount e continuando a tener viva la speranza di un vincitore italiano.

Che poi, con un Astarita ancora chip leader con oltre 3.5 milioni di chips, potrebbe non essere soltanto una speranza...

18:34: Double up di Hardy

Double up di Roger Hardy contro Puk Nabuurs. AK vs. AQ che incastra un K sul board e gli permette di ricominciare a giocare senza quel maledetto terrore di finire le chip da un momento all'altro.

18.24: Astarita Attacca la Svezia

Ancora un player out ed ancora a causa di un Giulio Astarita che sta trasformando il tavolo finale in una specie di corrida durante la quale affronta, uno dopo l'altro, tutti i tori nell'arena.

Dalsborg va all in con 7-7 mettendo dentro 495k, Giulio fa call con  K-Q. 

Una Dama sorride ad Astarita già dal flop e non rimane che il tempo di una stretta di mano prima di registrare il nome dello svedese al settimo posto del torneo insieme ad un assegno di 5.500€.

18.19: Capostagno fa Double Up!

E stavolta anche Astarita si deve fermare. Non basta chiamare l'all in di Luca Capostagno - alla ricerca di un double up FONDAMENTALE - pur continuando a scusarsi per vittorie quasi involontarie.

Questa volta Luca gira J-J che resistono al T-9 a fiori di Giulio e si prende le sue chips tirando un grandissimo sospiro di sollievo. Della serie...qualche volta, anche Astarita...non manda out un italiano!

Ancora ASTARITA!

Kiefert raises all in preflop con Q9 con circa 4 BB. Giulio fa call da BB – scusandosi ancora una volta – con 6-3 suited. E, chissà come mai, due 6 arrivano sul board.

Niente da fare per Kiefert – per lui comunque una buona ottava posizione. Mentre Giulio Astarita si gode oltre la metà delle chip ancora nel torneo. Impressionante.

Chip count aggiornato alla pausa

 

Giulio Astarita 1 3500
Daniel Dalsborg 2 550
Luca Capostagno 3 600
Alessandro Barone 4 Finito
Chris Kiefert 5 150
Puk Nabuurs 6 800
Roger Hardy 7 800
Christian Bergstrom 8 550
Piccolo Nicodemo 9 800

Primo player out: è Alessandro Barone

Il tavolo finale registra la prima eliminazione della giornata al termine di uno scontro tra due italiani nel quale Alessandro Barone ha finito con il rimetterci le penne.

La mano è abbastanza rapida, non esattamente eccitante ma è di quelle un po'obbligare ad un tavolo che alterna numeri interessanti con altri spinti tanto dagli stack (short) quanto dalla "creatività" di alcuni giocatori del FT.

Ecco la mano:

Giulio raises preflop e Barone va all in con 2.5 BB. Giulio si scusa, ma chiama.

Board porta 7-7, Giulio ha un 7 (strano…). Barone gira A-T, dice qualcosa in siciliano e saluta tutti tra strette di mano, abbracci e sorrisi che testimoniano la sua soddisfazione per aver partecipato a questo Battle of Malta.

Barone torna a casa con un premio partita di 3.900€.

I player vanno in pausa e noi proviamo a prendere fiato.

Grande pot per Giulio Astarita

Super scontro tra l'olandese Puk e Giulio.

Puk raisa preflop – Giulio chiama da Grande Buio.
Flop: Ac – Kd – 7c
Check, Puk betta 74k, Giulio fa call.
Turn: Kc
Check, Check
River: Qc
Astarita: betta 116K, Puk raisa a 375K.
Giulio fa call.

Giulio ha 4c - 3c
Puk mostra Ad-Qd.

La mano è nostra.

Giulio sale a 2.4 milioni di chips e continua a coltivare il terreno che porta dritto alla vittoria del FT. Andiamo!

Il primo all-in: Piccolo ci prova...ma non va!

Hardy all in da bottone con 6BB.

Bergstrom chiama da piccolo buio e Piccolol segue con un altro call.

Board: A-6-7-7-K

Hardy: J-J; Bergstrom: Q-T; Nicodemo: 5-5

Hardy si guadagna una buona sopravvivenza ricominciando a respirare qui al tavolo finale del Battle of Malta.

 


A due ore dalla partenza del day3, abbiamo il tavolo finale del Battle of Malta 2012.

 

Ecco i nostri super nove finalisti con i loro stack - quattro italiani ancora in gioco....ANDIAMO!

Giulio Astarita
1871k
Daniel Dalsborg
148k
Luca Capostagno
556k
Alessandro Barone
448k
Chris Kiefert
510k
Puk Nabuurs
1457k
Roger Hardy
162k
Christian Bergstrom
1072k
Piccolo Nicodemo
718k

[Livello 19] 

Out anche Lina Teuma – niente Malta ai tavoli

Esce di scena anche l’ultimo giocatore “di casa”: la maltese Lina Teuma seduta al tavolo 2 e spinta out da Christian Bergstrom con questa mano.

Turn: As –Qs – Jd- 9c

Al turn Bergstrom pusha all in costringendo Lina a pensare se seguire il gioco del (nervoso) svedese o meno. Alla fine la Teuma decide di fare call con Ts – 9s.

Bergstrom mostra: A-2 offsuited.

River: 5d

Ecco la mano galeotta che ha fatto uscire dal Battle of Malta una delle giocatrici più apprezzate del torneo tanto per il suo gioco quanto (e forse anche soprattutto) anche per la sua simpatia ed il suo portare gli occhiali da sole come pochissimi altri.

Insomma, esce una delle giocatrici più fotografate dall’evento per il dispiacere dei fotografi di oggi.

Hans Riisager è out dal Tavolo 1

Ancora un altro player chiude qui il Day3 del Battle of Malta abbandonando il sogno del final table. Stavolta tocca al danese Hans Riisager mandato out dall’olandese Puk Nabuurs.

Ecco la mano. Hans betta 20k preflop, Puuk sale a 44k ed Hans risponde con un all in immediato mostrando 7s 6d.

Puk gira 2h – Kh.

Flop: 6h – 8d – 2c
Turn: 5h
River: 2s

Astarita vs. Piccolo: Ancora una bella mano

Momenti di tensione al tavolo 2 per una mano tutta italiana giocata tra Giulio Astarita e Nicodemo Piccolo.

Ecco la mano che ha tenuto tutti con il fiato sospeso:

3 players al turn, Astarita al bottone betta 55K, Nicodemo calla.

Board : A-J-8-7-4

Check-bet 130K, Piccolo calla a 10 secondi dallo scadere del tempo e vede il suo stack piano piano finire inglobato da quello di Astarita.

Perché?. Semplice. Giulio gira A-8. La mano è tutta sua.

Secondo Out! Pieter de Goeder è Fuori!

Mentre il torneo registra il secondo out del Day3 con Pieter de Goeder costretto a lasciare il tavolo1, tutte le attenzioni degli spettatori si spostano sul tavolo numero due e sul bellissimo duello che va avanti tra Nicodemo Piccolo e Christian Bergstrom.

In gioco con una mano che mostra un board 2s – Kh – 3h – 2f, i due si fronteggiano tra i colpi di “perché tremi? Perché sei nervoso?”  di Bergstrom e le reazioni di un Piccolo che risponde al fold dello svedese mostrando un 5 e dicendo di esser pronto a farlo tiltare.

Il tutto, viste le incomprensioni linguistiche, tradotto (e mediato) da Giulio Astarita. Ancora chip leader ed ancora in grado di mostrare una serenità al tavolo davvero fuori dal comune.


Primo out della giornata: Stevan Stevan Sopar!

Subito Day3 e subito un grandissimo Giulio Astarita manda out il primo player della giornata mostrando di essere ancora in grandissima forma.

Quasi allo scoccare della prima mezz'ora di gioco Astarita e Sopar vanno in all in preflop - questa la mano:

Astarita: 6s - 6c
Sopar: Kh - Qc

Board: 6c - Ah - Th - Qs - 4s

Grande Giulio!


Hardy all in da bottone con 6BB.

Bergstrom chiama da piccolo buio e Piccolol segue con un altro call.

Board: A-6-7-7-K

Hardy: J-J; Bergstrom: Q-T; Nicodemo: 5-5

Condividi:

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Bloggers
Dentro PokerListings

Dentro PokerListings

Blog ufficiale della redazione della miglior guida al gioco del poker in Italia. Tutte le novità di
Ultimi posts Pagina di  
WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

Scopri tutti i segreti e i retroscena delle delle World Series of Poker con il blog esclusivo di Po
Ultimi posts Pagina di  
Il Blog di Leo Margets

Il Blog di Leo Margets

La giocatrice spagnola Leo Margets ci racconta la sua esperienza in prima persona dai tavoli dei

Ultimi posts Pagina di Leo Margets