Nel Poker Bisogna Saper Foldare

fold them

Riuscire a foldare quando ci si trova in svantaggio è ciò che separa i fenomeni del poker dagli altri giocatori.

È facilissimo giocare quando si ha la mano migliore. La differenza tra quanto ricavano dalle mani nuts i giocatori più forti e i giocatori più scarsi è quasi ininfluente.

La vera differenza tra i migliori giocatori e tutti gli altri è data dalla loro abilità di perdere il meno possibile, sapendo quando foldare le loro mani perdenti.

Non importa da quanto stavate aspettando una mano di partenza decente: appena vi rendete conto di essere battuti dovete foldarla.

Quei jack problematici

State giocando in una partita online di No Limit Hold’em six-max da 50¢/$1. I giocatori del vostro tavolo sono aggressivi e abbastanza loose, ma non c’è nessun donk aggressivo all’inverosimile.

È mezzora che non ricevete due carte decenti, fino a quando:

50¢/$1 No Limit Hold'em - 6 giocatori (con Hero intenderemo sempre voi lettori)

UTG: $75
MP: $40
Hero(CO): $122
BTN: $198
SB: $132
BB: $40

Pre Flop: (Pot: $1,50) Hero è sul cut-off con J♥ J♣

UTG rilancia a $5, MP folda, Hero controrilancia a $20, BTN controrilancia all-in a $198, 2 foldano, UTG chiama $70, e Hero???

A meno che non abbiate letto il titolo e l’introduzione di questo articolo, sapete che la risposta corretta a questa domanda è “Hero deve foldare”. In effetti stiamo parlando di un fold molto semplice. Ma questo è uno scenario molto comune nel quale i principianti perdono il loro stack.

Il modo migliore di comprendere questa mano è spezzettarla, un’azione per volta:

UTG rilancia a $5. Questo è un raise un po’ grosso per una partita (online) da $1 di big blind, ma non vuol dire granché.

Rilanciare da under the gun in una partita six-max, però, implica che quel giocatore abbia una mano decente. A questo punto, senza altre informazioni, possiamo attribuirgli un range che include tutte le pocket pair, tutti gli assi suited, tutti i suited connector e tutte le carte vestite.

Con i vostri jack siete in vantaggio rispetto a gran parte di quel range, perciò controrilanciate. Piazzate $20 (4 volte la puntata precedente; anche in questo caso è più del normale, ma la cifra è ragionevole).

Ora il bottone va all-in. Questa mossa dovrebbe spaventarvi, dato che il giocatore sta spingendo dopo un raise e un re-raise.

Il bottone vi sta dicendo di avere una mano fortissima: a regola dovrebbe avere AA o KK. Ma dobbiamo tenere conto del fatto che stiamo giocando six-max, e che potrebbe trattarsi di uno squeeze.

Anche se è assolutamente possibile che il giocatore abbia AA o KK, è anche possibile che stia bluffando, tentando uno squeeze per accaparrarsi il piatto.

Poi l’UTG chiama il suo all-in. E a questo punto ci sono solo due opzioni:

L’UTG ha AA o KK, oppure crede che il bottone abbia provato uno squeeze. In ogni caso, affinché facciate call e vi troviate in vantaggio occorre che il bottone stia bluffando e che l’UTG lo stia supponendo e abbia chiamato con una mano più debole di JJ.

Anche se tecnicamente tutto ciò è possibile, in questo caso è molto improbabile che siate in vantaggio. Probabilmente siete in svantaggio contro AA o KK, o magari contro entrambe queste mani.

Se siete fortunati, potreste trovarvi contro TT e AK, ma anche in quel caso la vostra equity sarebbe del 43% soltanto: dovete foldare.

(Per ulteriori informazioni su come giocare in particolare la coppia di jack, fate riferimento a questo articolo).

Cosa potete battere?

Vediamo un altro scenario. Siete riusciti a fare quel fold di cui sopra, e nel corso dell’ultima ora avete viaggiato alla grande, aumentando il vostro stack.

Nel frattempo si è seduto un nuovo giocatore, che ha iniziato col botto: entrambi dunque avete uno stack molto grosso. Questo nuovo giocatore sembra molto tight, tanto da mostrare solo mani molto forti.

50¢/$1 No Limit Hold'em - 6 giocatori (con Hero intenderemo sempre voi lettori)

UTG: $545
Hero(MP): $525
CO: $122
BTN: $198
SB: $132
BB: $40

Pre Flop: (Pot: $1,50) Hero si trova in middle position con A♦ A♠

UTG rilancia a $5, Hero controrilancia a $20, 4 giocatori foldano, UTG controrilancia a $75, Hero chiama

Flop: (Pot: $151,50) 9♠ Q♥ K♦

UTG fa check, Hero punta $140UTG rilancia all-in a $350, e Hero???

Vediamo cosa è appena successo.

L’UTG ha rilanciato, il che significa di solito che ha una mano premium legittima. Noi controrilanciamo 4 volte la sua puntata, proprio dopo di lui. Tutti gli altri foldano, ma l’UTG piazza una four-bet a $75.

A questo punto potete essere quasi certi che il vostro avversario abbia una mano premium, probabilmente KK o QQ, anche se non è impossibile trovarsi contro un bluff inappropriato.

Ad ogni modo, in questo caso chiamare è l’opzione migliore.

Andare all-in farebbe foldare un ipotetico bluff, mentre chiamare potrebbe indurre il vostro avversario a continuare a bluffare al flop.

Se quel giocatore avesse KK o QQ, probabilmente andrebbe comunque all-in al flop. Vincere subito il piatto non vi aiuta affatto contro una buona mano, mentre contro un bluff diminuisce la vostra aspettativa.

Che siate d’accordo o meno, in questo esempio fate call e vedete il flop: 9♠ Q♥ K♦.

Questo probabilmente è il peggior flop che vi sarebbe potuto capitare. Vediamo il range del nostro avversario:

  • KK
  • QQ
  • AK
  • JJ
  • Bluff
  • TJ
  • TT
  • 99
  • AA

Queste sono solo le opzioni più ragionevoli, in ordine discendente dalla più probabile alla meno probabile.

Dopo questo flop, contro le due opzioni più probabili avreste solo due out; stessa cosa dicasi nel caso vi troviate contro una coppia di nove servita, mentre contro TJ sareste quasi drawing dead.

Contro JJ e TT sareste messi abbastanza bene, perché l’avversario avrebbe solo sei out.

Contro AA dividereste il piatto, e sareste nettamente favoriti solo contro AK o un bluff.

Per voi, questo è un flop orrendo. Il vostro avversario fa check; probabilmente ha un set e sta facendo check-raise, oppure sta bluffando ed è pronto a foldare.

Voi puntate quasi la dimensione del piatto, e lui rilancia in all-in.

A questo punto non c’è nulla che possiate battere: molto probabilmente siete spacciati.

C’è una piccola possibilità che l’avversario stia tentando un gran bluff, ma è molto improbabile, dal momento che voi chiamereste con quasi tutto il range che lui potrebbe attribuirvi. L’unica alternativa è che l’UTG stia sopravvalutando una mano da sei out o AK.

Molto probabilmente siete fritti. Non molti giocatori tenterebbero un bluff in una situazione deep-stack come questa, contro l’unico giocatore che potrebbe davvero dare un brutto colpo al loro stack.

Non vi resta che minimizzare le perdite, foldare gli assi e passare oltre.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Ciccio 2014-10-18 12:46:33

manca KQ nel range di oppo del secondo esempio. Altra mano che praticamente uccide Hero

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page