Big One for One Drop, vince "l'allievo" di Mustapha Kanit!

Elton Tsang  kanit

Elton Tsang si aggiudica il torneo da 1 milione di euro, incassandone 11.111.111: è il terzo primo premio più alto di sempre.

Si è concluso ieri sera il Big One for One Drop, il torneo da 1 milione di euro di buy-in promosso dal creatore del Cirque du Soleil, Guy Lalibrté.

L'ha spuntata Elton Tsang, che in heads-up ha battuto Anatoly Gurtovoy, mettendo le mani su oltre 11,1 milioni di euro.

Gli 11.111.111 euro - per la precisione - incassati dal giocatore di Hong Kong rappresentano il terzo premio più alto mai assegnato nella storia dei tornei di poker live.

Il record appartiene alla prima edizione del Big One for One Drop, quella vinta da Antonio Esfandiari per 18 milioni di dollari; seconda piazza per la seconda edizione del One Drop - quella vinta da Dan Colman per 15 milioni di dollari.

 

Kanit coach d'eccezione

Fa festa anche il poker italiano, per la precisione Mustapha Kanit. Sì, perché il Big One for One Drop non ha permesso ai professionisti di sedersi al tavolo, ma gli ha concesso la possibilità di fare da coach ai giocatori.

E se Daniel Negreanu è servito a poco a Guy Laliberté (uno dei due player a fare re-buy, tra l'altro), eliminato 'senza portafoglio', 'Mustacchione' invece ha evidentemente contribuito con i suoi consigli al trionfo del suo 'allievo', che in base agli accordi (non confermati) dovrà pagare questa consulenza circa 277.000 euro).

 

tsang kanit

 

Sotto gli occhi del tournament director Luca Vivaldi - un altro azzurro al Big One for One Drop - si sono sfidati in 26 tra magnati e uomini d'affari.

Oltre a Laliberté, anche Andrew Pantling ha sparato due proiettili da 1 milione di euro, perdendo alla fine 'solo' mezzo milioncino grazie a un 6° posto da 1,5 milioni.

 

Le fasi finali

Pantling, tra l'altro, arrivava al final day con lo stack più grosso di tutti, ma non è riuscito a imporre il suo gioco, tanto da farsi scavalcare da altri cinque giocatori.

A cominciare da Tsang che, invece, ha saputo aumentare il suo stack (era il terzo a inizio final table) fino ad avere più della metà delle chip in gioco già nella fase 3-handed.

Nel testa a testa finale, Tsang si è presentato con il doppio delle chip del suo avversario, stritolato nel giro di 45 mani. In quella conclusiva, Gurtovoy ha accarezzato il sogno del double-up con una scala wheel, sogno infranto dal player di Hong Kong che gli ha mostrato una scala più alta.

 

Ecco il payout ufficiale della 3° edizione del Big One for One Drop, giocata a Montecarlo:

1)      Elton Tsang (Hong Kong) €11.111.111

2)      Anatoly Gurtovoy (Russia) €5.427.781

3)      Rick Salomon (Stati Uniti) €3.000.000

4)      James Bord (Regno Unito) €2.100.000

5)      Cary Katz (Stati Uniti) €1.750.000

6)      Andrew Pantling (Canada) €1.500.000

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti