Battle of Malta 2016 tutti i Risultati del Day 2

BOM2016  8

Ritmo indiavolato nel Day 2 del Battle of Malta 2016, al termine del quale sono rimasti appena 72 sui 638 seduti allo shuffle up and deal.

Le emozioni e i colpi di scena, naturalmente, non sono mancati.

A cominciare dall’annuncio del payout ufficiale e soprattutto dei premi che attendono i migliori giocatori. Al vincitore della 5° edizione del Battle of Malta andrà un bell’assegno da 160.000 euro, mentre il runner-up si dovrà accontentare – per modo di dire – di 110.000 euro.

Ecco il payout dei migliori 9:

  1. €160.000
  2. €110.000
  3. €67.000
  4. €56.000
  5. €46.500
  6. €37.500
  7. €29.000
  8. €21.400
  9. €14.540

 

Pronti via e subito tanti player out

Nemmeno il tempo di dire ‘shuffle up and deal’ che abbiamo perso Nicolas Proust, uno degli ex campioni del BoM: pocket pair di 10 per lui, di jack per l’avversario e un board ragged che non ha modificato le sorti del colpo.

 

Cartarius bom 2016
Ninte da fare per il vincitore del 2013

 

A stretto giro abbiamo perso anche la modella e dj finlandese Amanda Harkimo e Konstantin Puchkov, al quale non è servito indossare la sua tipica maglietta portafortuna. Fuori a inizio giornata anche Louis Cartarius (trionfatore nel 2013).

Maria Ho, la madrina del Battle of Malta, ci aveva abituato ad andare a premio, ma quest’anno è stata eliminata ben prima dello scoppio della bolla (A-7 vs A-T) ed ha potuto così concentrasi sui suoi compiti di anfitrione.

 

Lo scoppio della bolla

Il ritmo delle eliminazioni non è calato col prosieguo delle ore, tanto che la bolla è scoppiata mezzora prima della pausa cena, quando Martin Ilavsky si è visto esplodere la sua pocket pair di 10 da un avversario che con A-Q ha trovato proprio un asso al flop: a quel punto, i 179 superstiti si sono assicurati la zona in the money.

 

bolla bom 2016
Alla bolla come sempre regna il chaos!

 

Dopo essersi rifocillati, i giocatori sono tornati ai tavoli più rilassati e come sempre dopo lo scoppio della bolla i player out si sono succeduti senza soluzione di continuità: tra questi anche Silje Nilsen, eliminata a premio per il secondo anno consecutivo.

Anche Peter Eichhard è riuscito a togliersi la soddisfazione dell’in the money, dopo quella (decisamente più grande) di un braccialetto alle WSOP 2016: lo svedese ha alzato bandiera bianca perdendo un coinflip con 3-3 contro A-9 di un avversario.

 

Peter Eichhardt IMG 2
Eichhardt sfiora il day 3

 

E gli italiani?

No, non ci siamo dimenticati di loro. Purtroppo in molti sono caduti, nonostante le buone premesse: da Eros Nastasi a Filippo Lazzaretto, passando per Andrea Bettelli, Francesco Leotta e Piero Monzio Compagnoni, parecchi big del poker nostrano non sono riusciti neppure ad arrivare a premio.

 

giulio spampinato7
Giulio Spampinato: secondo in the money al BOM per lui

 

Bene invece Giulio Spampinato, short per gran parte della giornata: il finalista all’EPT Malta dell’anno scorso ha avuto la calma e la freddezza di resistere e di rientrare tra i 179 giocatori ‘con portafoglio’.

Giulio aveva già partecipato al BOM lo scorso anno chiudendo in 163esima posizione e si è quindi superato in questa occasione arrivando al 94° posto.

 

flaviano cammisuli2
Flaviano Cammisuli tra i migliori di giornata

 

Le performance migliori tra i pro azzurri sono per Alessandro Siena e Flaviano Cammisuli: i due giovani giocatori azzurri sono riusciti ad approdare al Day 3 del Battle of Malta 2016, imbustando entrambi stack di dimensioni considerevoli.

Ma troviamo anche i meno noti Davide Fichera e Zappalà Gabriele al 5° e 6° posto del chipcount!

 

La top 10 del chipcount 

1 LANERO CARRILLO ROBERTO 2,290,000
2 ERIKSSON RASMUS 2,190,000
3 CAMMISULI FLAVIANO 1,585,000
4 FINNIGHAN LINKINS JOHN 1,400,000
5 FICHERA DAVIDE 1,360,000
6 ZAPPALA GABRIELE 1,315,000
7 TIGELL JONATHAN 1,208,000
8 GOSLINGS JOHAN 1,105,000
9 CLARKE PATRICK 1,100,000
10 MO KNUT 985,000

 

 Il video recap del day 2

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Ultime in Blog »