Battle of Malta 2015: Cronaca e Risultati del Day 1B

Day 1B bom2015jpg

640 entry al Day 1B del Battle of Malta 2015, che unite alle 305 del Day 1A fanno un totale di 945. Sono in 214 a passare il taglio.

Quando manca ancora il Day 1C, che potrebbe essere il più partecipato di tutti, la 4° edizione del BOM è pronta a superare il record per il torneo più grosso mai disputato in quel di Malta. Record che naturalmente già le appartiene.

12 i livelli da 45 minuti, per una struttura ampiamente lodata dai partecipanti. Come Luca Moschitta, che nonostante un Day 1B povero di carte giocabili ci ha detto: "Ho passato gran parte della giornata a foldare, ma la struttura è ottima e quindi non ho necessità di rischiare più di tanto. Anche perché il field non è durissimo".

Tantissimi i player approdati al Day 1B tramite tornei satellite online, un po' da tutta Europa. Naturalmente non è mancata anche la partecipazione azzurra. Giuseppe Polichetti ci ha riprovato, dopo aver già giocato nel Day 1A, ma purtroppo non gli è andata bene neppure al secondo giro.

Optimized NWM giulio spampinato3
Giulio Spampinato

Eliminato anche Eros Nastasi, sorte diversa per il 4° classificato al recente EPT Malta, Giulio Spampinato, che si è ripreso  subito dopo la pausa cena e approda al day 2 con un ottimo stack.

Giulio è tornato al BOM dopo aver partecipato per la prima volta l'anno scorso:

"Un'organizzazione fantastica", ha dichiarato durante una pausa del Day 1B.

"Vedere così tanti giocatori arrivare un po' da tutta Europa è bellissimo".

Ancora una volta i Pro cedono il passo…

Tra i big stranieri, non è andata bene per Thor Hansen e Anatoly Filatov. Per il vincitore del Rising Star Award 2015 il Battle of Malta finisce qui: Filatov, infatti, ha già utilizzato il suo re-entry. Chissà che non si fermi lo stesso sull'Isola dei Cavalieri, magari per partecipare a qualcuno dei Side Event in programma nei prossimi giorni.

Nulla di fatto anche per Maria Ho: la madrina e presentatrice del Battle of Malta 2015 non è riuscita ad arrivare molto oltre la pausa cena. Ha mandato la vasca al flop con A-J suited con due overcard e un progetto di colore nut ed è stata chiamata da un avversario che aveva A-K: turn e river lisci ed eliminazione per la bella e brava Maria.

Si è rivisto pure Andreas Hoivold: dopo un Day 1A in cui sembrava che dovesse spaccare il mondo, salvo poi venire eliminato amaramente, il norvegese ha giocato in maniera molto più equilibrata.

In sala anche i due ex vincitori del Battle of Malta: il campione in carica Antoan Katsarov e Louis Cartarius (trionfatore nel 2013). Entrambi si qualificano per il Day 2 ma con stack sotto average.

Il chipcount e gli azzurri ancora in gara

L'Italia purtroppo perde molti dei pro in gara proprio agli ultimi livelli di gioco che vedono un totale di 214 giocatori passare il taglio e approdare al Day 2 che verrà giocato sabato 7 novembre a partire dalle ore 13 al Casino Portomaso.

Abbandonano la gara Eros Nastasi, Luca Moschitta e Giuseppe polichetti.

Paasano tra gli azzrri: Giuseppe Vaissiccia, Andrea Costa, Nanni Luca, Giuseppe Mele, Francesco Longo.

Ce la fa anche Giulio Spampinato, che ad un certo momento era sceso sulle 30.000 chp ma si è ripreso egregiamente alle battute finali chiudendo sopra average (70.000) con uno stack di 119.200.

Vediamo le prime 20 posizioni del chipcount dopo le prime due giornate:

Giocatore

Chips

Day

Ivan Timotic

317200

1B

Daniel Mounford

285000

1B

Andrea Iengo

226600

1B

Nicolas Proust

221000

1B

Alexander  Kosholap

213700

1A

Carlo van Ravenswoud

212400

1B

Vincenzo Gagliano

207000

1B

Linus  Loeliger

200000

1A

Tommi Hirvonen

195300

1B

Iilre Howard

194400

1B

Rasmus  Ericson

176900

1A

Giuseppe Vaiasicca

173000

1B

Alexis  Urli

169600

1A

Jackie  Cachia

169600

1A

Petri Pietila

169600

1B

Dimitar Aleksandrov

169600

1B

Alon Koter

169600

1B

Alexandre  Bey

169600

1A

Andrea Costa

169600

1B

 

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti