Rising Star Awards

Aggiornamento: I Vincitori degli Spirit Awards of Poker 2016 sono stati annunciati:

  • Most Inspiring Player: Felipe "Mojave" Ramos
  • Rising Star: Silje Nilsen
  • Living Legend: Konstantin Puchkov

Grazie a tutti per aver votato e congraturazioni ai vincitori. Vi aspettiamo al Battle of Malta 2016!

 [Nielsen, Puchkov e Ramos portano a casa gli Spirit Awards of Poker 2016]

Che cosa rende un giocatore così speciale da poter essere considerato una stella nascente nel poker?

Se guardiamo ai passati vincitori Charlie Carrel, Dominik Panka e Luca Moschitta, sicuramente solidi risultati e una comprensione sofisticata di strategia di gioco ad alti livelli sono tra le prime doti da ricercare.

Ma quando si tratta di una vera e propria "star" allora al tavolo verde non sono soli i risultati a contare ma anche la personalità.  

Un particolare tipo di fascino (vedi Negreanu, Daniel). Una mente che si avvicina al gioco in maniera innovativa (vedi Spindler, Benny). Un bisogno di condividere l'amore per il gioco con il resto della comunità.

I 5 candidati scelti da Pokerlistings portano qualcosa di speciale al tavolo da poker, qualcosa che li fa divenire molto più che dei buoni giocatori.

Questi sono i Negreanu e Boeree del futuro, e il futuro sembra abbastanza luminoso nelle loro mani. 

 

Torna alla pagina principale dei Pl Awards qui

 

 

Walter Treccarichi (Italia)

Walter treccarichi pl awards

Cosa dire di Walter che già non si sappia. È uno dei giocatori più noti qui in italia ma non altrettanto all’estero dove si sta imponendo con forza soprattutto nell’ultimo anno. Cesarino è riuscito ad andare a premio in tutti i più importanti circuiti internazionali dall’EPT all’Aussie Millions e il 2016 è stato davvero l’anno della sua consacrazione. Oltre infatti ad aver portato a casa la vittoria dell’high roller FPS a Monaco è stato anche scelto come membro dei Rome Emperors da Max Pescatori. Treccarichi ha inoltre quest’anno sfondato il muro del milione di dollari vinti in carriera portandosi al 21esimo posto dei player italiani più vincenti di sempre. E siamo solo all’inizio.

 

Samantha Abernathy (USA)

samantha abernathy pl awards

Diciamoci la verità, non ci sono molte disegnatrici di software / sportive /poker player / modelle nel panorama dei tavoli verdi. Samantha è uno di quei personaggi eclettici e multi talentuosi che non capita spesso di trovare. Si è messa la tavolo da poker nel 2014 e in un anno è andata a premio per 36 volte! Ha deciso allora di giocare un torneo più impegnativo come l’Aussie Millions ed è arrivata terza nel Main Event per 625.000 dollari. In più la sua mano contro Mikel Habb è diventata uno degli show-roll più celebri dell’intera stagione pokeristica. La Abernathy ha dimostrato anche quanto sa essere competitiva accentando la pro bet di Bilzerian che l’ha vista percorrere in meno di 72 ore il tratto Los Angeles – Las Vegas in bicicletta. Ci vorrebbero molti più giocatori come Samantha.

 

Silje Nilsen (Norvegia)

silje nilsen pl awards

Se siete appassionati del Battle of Malta non potete non aver sentito parlare della Nilsen, giocatrice norvegese vera e propria star dell’ultima edizione del BOM. Silje ha stupito tutti per il suo modo di giocare che l’ha vista chipleader per gran parte del torneo prima di chiudere in 75esima posizione perché assente al Day 3. La giocatrice si è presentata molto in ritardo perché non era riuscita a svegliarsi per tempo!  Poco importa però perché la Nilsen si è rifatta subito dopo arrivando seconda nel Primo Campionato di Poker Norvegese contro niente di meno che Felix Stephensen in un field di 2000 giocatori! Silje promette di fare davvero grandi cose nel poker e averla al tavolo è un piacere: è una delle giocatrici più estroverse e chiacchierone che si siano mai viste.

 

Rainer Kempe (Germania)

rainer kempe pl awards

La lista di poker player tedeschi emergenti sembra non finire mai tanto il poker è ormai popolare in Germania. Ma tra tanti noi ci sentiamo di scommettere su Rainer Kempe che in pochissimo tempo è riuscito a mettere le mani su qualcosa come 2 milioni di vincite live. Rainer ha inoltre messo a segno un colpo da 539.000 euro vincendo un high roller all’ultimo EPT Praga. Un altro fattore che ci fa ben sperare nel futuro del giocatore a livello internazionale è la sua predisposizione a giocare molto anche all’estero e la sua passione per i viaggi, che lo hanno di recente portato anche all’Hard Rock per il WPT Seminole.

 

Ivan Luca (Argentina)

Ivan luca pl awards

Se il brasile ultimamente è diventato una fucina di talenti del poker e sta dominando la scena pokeristica nel Sud America, l’Argentina sta dimostrando di non essere da meno. Il caso più eclatante è quello di Ivan Luca, player più che conosciuto e già una stella in patria, ma che nell’ultimo anno è decisamente esploso a livello internazionale. Luca dal 2011 ad oggi ha già accumulato più di 3 milioni di dollari di vincite live e messo le mani su un braccialetto WSOP ma noi siamo pronti a scommettere che non abbiamo ancora visto nulla di ciò che può fare realmente. L’evento più clamoroso che l’ha coinvolto nel 2016 è essere arrivato in heads-up ed aver vinto il Main dell’Eureka in Rozdadov contro la sua fidanzata Maria Lampropulos.