Aussie Millions 2017: i Risultati degli Italiani

aussie millions 2017

Dall’11 al 30 gennaio il centro di gravità del poker mondiale sarà rappresentato dall’Aussie Millions 2017. Segui i risultati degli italiani.

Puntuale come un orologio svizzero, a gennaio torna la kermesse pokeristica più popolare dell’emisfero sud. L’Aussie Millions 2017 ci accompagnerà dall’11 al 30 gennaio, attraverso una serie di tornei di ogni tipo.

La ciliegina sulla torta è come sempre il Main Event da 10.600 dollari australiani, spalmato su tre Day 1.

Non mancheranno i tornei High Roller, appuntamenti ormai fissi, come il Challenge da $100.000, l’High Roller da $25.000 e uno Shot Clock da $50.000.

 

Kanit, che peccato! La vittoria va a Vijayaram

È arrivata come un fulmine a ciel sereno l’eliminazione di Mustapha Kanit dall’Aussie Millions Main Event. L’azzurro ha alzato bandiera bianca nel Day 4, ricominciato a 36 left, quando sembrava lanciatissimo quantomeno verso il tavolo finale.

Invece la Dea Bendata gli ha voltato le spalle, prima facendogli perdere un piatto enorme contro il futuro vincitore, Shurane Vijayaram, poi azzoppandolo con A-T contro J-T di Ben Heath su board Q-8-A-Q-K, con il rivale che chiude il suo progetto di scala a incastro proprio al river.

 

mustapha kanit aussie millions 2017

L’azzurro, rimasto corto, ha trovato un double-up che gli ha ridato un po’ di speranza, fino a quando il suo Q-J non si è scontrato con il K-J di David Olson, il quale ha legittimato il vantaggi pre-flop trovando pure un re sul board. Kanit è uscito così all’11° posto, incassando 115.000 dollari australiani.

In precedenza erano stati eliminati anche Jennifer Tilly, grande protagonista di questo Main Event dell’Aussie Millions (29° posto per lei), e Koray Aldemir, che ha chiuso la sua run al 10° posto assoluto.

Come detto, la vittoria è andata allo sconosciuto Shurane Vijayaram, che avrà una bella storia da raccontare ai suoi nipoti. Il giocatore amatoriale australiano, infatti, si era qualificato al Main Event dell’Aussie Millions 2017 tramite un satellite da 130 dollari australiani.

 

Shurane Vijayaram
Shurane Vijayaram

Il giovane ‘canguro’ è riuscito a moltiplicare il suo investimento in maniera esponenziale, incassando 1,6 milioni di dollari australiani. E non è tutto, perché la sua è una vera e propria impresa, a giudicare dagli avversari che ha dovuto affrontare.

Vijayaram, infatti, non solo ha dovuto sconfiggere Ben Heath in heads-up, ma ha dovuto anche ingaggiare battaglia con player del calibro di Jeff Rossiter (4°) e soprattutto Fedor Holz (5°), capace quest’ultimo di raggiungere il tavolo finale anche all’High Roller.

Ecco il payout del final table dell’Aussie Millions Main Event 2017:

1)      Shurane Vijayaram $1.600.000

2)      Ben Heath $1.000.000

3)      Tobias Hausen $620.000

4)      Jeff Rossiter $440.000

5)      Fedor Holz $335.000

6)      David Olson $270.000

7)      Luke Roberts $210.000

 

Main Event Day 3: fantastico Mustacchione, è chip leader!

Ormai è anche difficile trovare aggettivi per descrivere Mustapha Kanit e le sue imprese pokeristiche. Forse andrebbero coniati termini nuovi, come ad esempio mustastico o kanincredibile o cose del genere.

Il Day 3 dell’Aussie Millions 2017 Main Event è una sinfonia del giocatore azzurro, che domina il field e si issa in vetta alla top ten del chip count come unico giocatore in grado di sfondare il muro dei 2 milioni di gettoni – 2.318.000, per la precisione.

E dire che la giornata non era iniziata benissimo per Kanit. Poi, ad un certo punto – come dice una famosa pubblicità – qualcosa scatta: ‘Mustacchione’ sale prima da 400.000 a 700.000, poi ingrana la quarta marcia e non si guarda più indietro.

Decisiva una mano vinta contro David Yan, grazie ad un set di donne chiuso al flop e massimizzato come solo Kanit sa fare, contro l’overpair dell’avversario – che aveva K-K e ha pagato fino al turn. E chissà cosa sarebbe successo, se solo al river non fosse caduto un asso capace di congelare l’azione.

Tra i 36 giocatori superstiti purtroppo non c’è Dario Sammartino, eliminato prima dello scoppio della bolla. Fuori, ma a premio, i vari Nick Petrangelo, Sam Chartier, Matt Affleck e Craig McCorkell.

Continua invece la corsa di una ritrovata Jennifer Tilly, ultimamente mai così in alto in un torneo di poker live di rilevanza internazionale. Per la candidata al Premio Oscar un 9° posto provvisorio da 700.400 chip, dopo che era stata lei a chiudere in vetta il Day 2 dell’Aussie Millions 2017 Main Event.

Ecco la top ten del chip count al termine del Day 3:

1-      Mustapha Kanit 2.318.000

2-      Luke Roberts 1.730.000

3-      Marc Macdonnell 1.078.000

4-      Jeff Rossiter 995.000

5-      Frank Pezzaniti 892.000

6-      Stephen Bantick 880.000

7-      David Olson 836.000

8-      Nino Marotta 742.000

9-      Jennifer Tilly 700.400

10-  Tobias Hausen 554.000

 

Main Event Day 2: Kanit-Sammartino ok, Tilly show

Continua la mrcia di Mustapha Kanit e Dario Sammartino nell’Aussie Millions Main Event 2017. I due giocatori azzurri sono riusciti ad approdare al Day 3, anche se lontani dalle primissime posizioni.

‘Mustacchione’, il migliore in assoluto dopo i tre Day 1, ha imbustato 125.700 chip, meno della metà rispetto al 10° classificato a fine Day 2 (Ryan Pignatelli). Lo stack del campione azzurro è comunque superiore alla media.

Inferiore all’average, invece, la dotazione di gettoni del ‘Mad Genius’: il player campano si è fermato a 100.000 chip tonde tonde, uno stack che comunque gli permette di avere ancora parecchia giocabilità, sia prima sia dopo il flop.

Continua invece il momento d’oro di Jennifer Tilly, già tra i big stack dopo il Day 1. La compagna di Phil Laak si è issata fino alla chip lead assoluta, imbustando poco meno di mezzo milione di chip e mettendosi alle spalle – non di poco – Tracje Mladenovski.

Nella top ten del chip count troviamo altri due giocatori piuttosto noti: uno è Koray Aldemir, 7° con 316.200 pezzi, l’altro è nientemeno che Erik Seidel, 9° con 309.100 chip. Ma sono molti i big ancora in gioco tra i 150 player left.

Non lontano dai migliori 10 si è piazzato Tony Dunst, capace di infilare nella busta di fine giornata 242.000 chip. Decisamente sopra average anche lo stack di Dominik Nitsche (144.000), mentre Ben Tollerene si è fermato qualche posizione sopra al nostro Mustapha Kanit (con 129.000 chip).

Ecco la top ten del chip count dell’Aussie Millions 2017 Main Event al termine del Day 2:

1-      Jennifer Tilly 497.100

2-      Tracje Mladenovski 432.100

3-      Stephen Bantick 411.600

4-      Michael Weiss 334.000

5-      Haoran Zhang 329.100

6-      David Yan 319.800

7-      Koray Aldemir 316.200

8-      Nicholas Wright 312.700

9-      Erik Seidel 309.100

10-  Ryan Pignatelli 306.400

Main Event: Kanit vola, Sammartino non molla

Con 215.000 pezzi, Mustapha Kanit ha messo tutti in fila al termine del Day 1B dell’Aussie Millions Main Event. L’azzurro ha primeggiato sui 108 player superstiti, su 184 che si sono seduti ai tavoli a inizio giornata.

Con 68.300, passa il taglio anche Dario Sammartino. Niente da fare invece per Federico Butteroni: il November Nine delle WSOP 2015 manda la vasca con A-5 su board 2-K-A-5, ma viene chiamato da Michael Kane con A-K.

Nella top ten del chip count anche Koray Aldemir, 3° con 189.500 chip, e Rhys Jones, 5° con 159.000. Passano il taglio anche Melanie Weisner, Ryan D’Angelo e Jeff Rossiter.

 

aussie millions kanit 2017
Kanit show nel main Event (foto di Danny Maxwell)

 

1)      Mustapha Kanit 215.000

2)      Ben Lai 204.700        

3)      Koray Aldemir 189.500         

4)      Samuel Ingham 160.100        

5)      Rhys Jones 159.000

6)      Tyler Jam Mckendry 150.600

7)      Xen Xenofontos 143.000      

8)      Najeem Ajez 133.900

9)      Jarryd Godena 133.300         

10)  Tobias Hausen 130.500

 

$25.000 Challenge: scatenato Kanit, è 7° per $119.000

Mustapha Kanit è come il prezzemolo ormai: dappertutto. Che siano le Bahamas o l’Australia, fa poca differenza: quanto ‘Mustacchione’ si iscrive a un torneo, nove volte su dieci arriva a premio. Specialmente se si tratta di un High Roller.

È successo anche nel Challenge da 25.000 dollari australiani dell’Aussie Millions 2017, dove Mustapha Kanit è riuscito ad agguantare una 7° posizione del valore di 119.700 dollari (sempre australiani, circa 90.000 dollari americani).

 

aussie millions risultati

 

L’azzurro è stato eliminato dal futuro vincitore del torneo, James Chen, quando rimasto con circa 24 grandi bui ha deciso di mandare la vasca con J-T, venendo chiamato dalla pocket pair di donne dell’avversario. Il board ha portato solo un progetto di scala all’azzurro, che si è dovuto accontentare di un altro comunque dignitosissimo in the money.

1)      James Chen 861.840

2)      Brandon Adams 590.520

3)      Antoine Saout 383.040

4)      John Juanda 287.280

5)      Ryan D’Angelo 207.480

6)      Nick Petrangelo 143.640

7)      Mustapha Kanit 119.700

Main Event Day 2: Kanit-Sammartino ok, Tilly show

Continua la mrcia di Mustapha Kanit e Dario Sammartino nell’Aussie Millions Main Event 2017. I due giocatori azzurri sono riusciti ad approdare al Day 3, anche se lontani dalle primissime posizioni.

‘Mustacchione’, il migliore in assoluto dopo i tre Day 1, ha imbustato 125.700 chip, meno della metà rispetto al 10° classificato a fine Day 2 (Ryan Pignatelli). Lo stack del campione azzurro è comunque superiore alla media.

Inferiore all’average, invece, la dotazione di gettoni del ‘Mad Genius’: il player campano si è fermato a 100.000 chip tonde tonde, uno stack che comunque gli permette di avere ancora parecchia giocabilità, sia prima sia dopo il flop.

Continua invece il momento d’oro di Jennifer Tilly, già tra i big stack dopo il Day 1. La compagna di Phil Laak si è issata fino alla chip lead assoluta, imbustando poco meno di mezzo milione di chip e mettendosi alle spalle – non di poco – Tracje Mladenovski.

Nella top ten del chip count troviamo altri due giocatori piuttosto noti: uno è Koray Aldemir, 7° con 316.200 pezzi, l’altro è nientemeno che Erik Seidel, 9° con 309.100 chip. Ma sono molti i big ancora in gioco tra i 150 player left.

Non lontano dai migliori 10 si è piazzato Tony Dunst, capace di infilare nella busta di fine giornata 242.000 chip. Decisamente sopra average anche lo stack di Dominik Nitsche (144.000), mentre Ben Tollerene si è fermato qualche posizione sopra al nostro Mustapha Kanit (con 129.000 chip).

Ecco la top ten del chip count dell’Aussie Millions 2017 Main Event al termine del Day 2:

1-      Jennifer Tilly 497.100

2-      Tracje Mladenovski 432.100

3-      Stephen Bantick 411.600

4-      Michael Weiss 334.000

5-      Haoran Zhang 329.100

6-      David Yan 319.800

7-      Koray Aldemir 316.200

8-      Nicholas Wright 312.700

9-      Erik Seidel 309.100

10-  Ryan Pignatelli 306.400

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti