Artur Voskanyan " In Kazakhstan? soldi facili per ogni occidentale Pro"

Front Casino Image 600x315

Artur Voskanyan è in stato nel business del poker russo fin dai primi giorni a fine degli anni '90 .

Ora è il fondatore e capo del Casino Poker Club, e direttore del torneo  Poker Tour EAPT.

Il nostro collega Christian Henkel lo ha incontrato in Kazakhstan durante il Party Poker WPT Nazionale Kazakhstan, per parlare di un mercato ancora da scoprire e delle possibilità per i giocatori occidentali e di un WPT in Goa.


Artur il Poker Tour euroasiatico (EAPT) è un torneo completamente inedito.

AV : Il tour è un prodotto , sviluppato dalla mia azienda Poker Club Management. Siamo leader nel poker russo ormai da molti anni. L’ EAPT è ormai diventato parte del World Poker Tour.

Abbiamo collaborato con pokerstars in passato ma ora la nostra azienda è partner con PartyPoker e col World Poker Tour.


InterviewVoskanyanPavlov2Il termine EurAsia si riferisce ad un territorio che comprende parti d'Europa e parti dell'Asia . È un mix tra ePT e WPT?

EPT e WPT sono le migliori serie di poker in Europa, è un dato di fatto. Ma non hanno mai veramente incrociato il mercato della ex Unione Sovietica. Credo che non hanno intenzione di organizzare grandi tornei in Bielorussia, Georgia o nemmeno in Montenegro .

Ci sono problemi con la Visa e alcune condizioni locali particolari. So che questo mercato davvero buono. Quindi l’EPT non è un vero concorrente e non può essere un vero e proprio modello da copiare a causa di queste diverse condizioni .


L'EPT cerca di essere attraente anche per i giocatori russi. Sei interessato ad attrarre i poker player occidentali  europei occidentali qui nei tuoi tornei ?


Ad essere onesti vedo questo come un mercato separato, tuttavia  non mi dispiacerebbe attrarre più  giocatori provenienti da Europa o gli Stati Uniti qui.

D'altra parte giocare in questi tornei potrebbe essere molto interessante per loro. La maggior parte dei giocatori dall'Asia centrale non sai come competere in un torneo di alto livello.

Per esempio qui in Kazakhstan , le persone hanno giocato fino a poco tempo solo cash game . Non hanno alcuna reale idea delle dinamiche di  torneo importante.

Soldi facili per ogni pro occidentale.


Ci sono alcuni problemi però come ottenere il visto è uno oppure organizzare il viaggio. E la maggior parte delle persone qui non parla inglese…


Primo: se si pianifica il viaggio con un po’ di anticipo, non un grosso problema per ottenere un visto per il Kazakistan o altri paesi dell'ex Unione Sovietica.

Secondo: lo standard di alberghi e casinò è molto alto. E troverete sempre persone come me , che possono dare un sostegno per l'organizzazione di un viaggio sicuro.

Terzo:  Abbiamo gli stessi tornei a Cipro. Abbiamo libanesi , israeliani, turchi  e giocatori asiatici lì.Ma se c’è anche solo un occidentale la lingua principale diviene lò’inglese.


Che dire della Cina o dell’India? Il Kazakistan ha un forte legame con queste culture?


Mi piace molto il mercato del poker cinese, e il Kazakistan è il luogo perfetto per loro.  La gente del posto qui ha una forte connessione con il Nord della Cina.

E per i cinesi del Nord , Macao è davvero lontano . Sei o sette ore di volo

Ai miei occhi poi l’India è interessante, perché i russi non hanno bisogno di un visto lì. C'è per esempio Goa , un luogo molto popolare per i russi . E spero che avremo un torneo più grande da poter organizzare li.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti