Aaron Jones incassa $5 milioni al Fantasy Football!

Aaron Jones

Il poker pro si è aggiudicato il Fantasy Football World Championship organizzato da DraftKings, torneo dal montepremi di $15 milioni.

Domenica scorsa, DraftKings ha chiuso la stagione dei daily fantasy sports, per quanto riguarda l'NFL (National Football League, il massimo campionato di football americano) organizzando il $15 Million Fantasy Football World Championship. A trionfare è stato il giocatore di poker professionista Aaron Jones, che si è portato a casa 5 milioni di dollari e la cintura di campione.

Il contest ha raccolto giocatori che si sono qualificati durante le prime 14 settimane della stagione della NFL. I migliori 200 sono volati nientemeno che a Las Vegas per giocare le semifinali, con un premio già garantito di 20.000 dollari.

I dieci finalisti

I top 10 sono riusciti ad avanzare fino al round finale, dove si sono assicurati - a prescindere dall'esito della contesa - un premio a sei zeri. Jones è arrivato in finale al 5° posto assoluto, ma è riuscito a balzare in testa alla classifica grazie alle performance pazzesche di Larry Fitzgerald, giocatore di Arizona, e di Martavis Bryant, giocatore di Pittsburgh.

Aaron Jones è stato supportato da tantissimi amici e colleghi, professionisti sia del poker che dei daily fantasy sport, come ad esempio Assani Fisher, Steven Silverman e Dan Smith. Ironico il suo commento su Twitter dopo questa impresa incredibile:

"Consiglio a tutti voi ragazzi di vincere 5 milioni di dollari, se ne avete la possibilità. È stato divertente e sicuramente lo farò ancora".

Dopo essere diventato un giocatore di poker professionista alla tenera età di 17 anni, Jones ha aperto il sito di training Leggo Poker, prima di venderlo a sua maestà Phil Ivey circa tre anni fa. Da allora, Jones ha passato gran parte del suo tempo giocando ai daily fantasy sports: secondo Rotogrinders.com è al 50° posto della classifica mondiale nei DFS.

Un brutto colpo per i fantasy sports

lTFIN9zYb2Td

L'industria dei daily fantasy sport ha però subito un brutto colpo lo scorso ottobre, quando lo stato del Nevada ha stabilito che, per poter offrire i loro contest, gli operatori di DFS avrebbero dovuto ottenere una licenza sulle scommesse sportive.

DraftKings e FanDuel, che controllano il 90% del mercato dei daily fantasy sport, da allora hanno continuato a insistere sul fatto che il loro prodotto sia un gioco di abilità e che per questo motivo non costituisca gioco d'azzardo.

I due siti stanno continuando a operare a New York, nell'attesa che a maggio si riunisca la Corte Suprema. Anche i legislatori di New York stanno affrontando il tema dei fantasy  sport: all'orizzonte si profila una battaglia legale tra gli operatori e il procuratore generale dello stato.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti