5 Trappole che possono beffare i Principianti del Poker

trappole2

Imparare le basi del poker può non servire a nulla se non sapete come riconoscere - ed evitare - trappole come quelle descritte nell'articolo

Una volta che hai imparato le basi del poker  puoi provare a giocare per sopravvivere ma non aspettarti di poter fare nulla di più: quello che conta per gicare bene è l'esperienza.

Come principiante, puoi finire per trovarti bloccato nel tuo stesso gioco, facendo continuamente gli stessi errori. E qualche volta potresti addirittura non capire cosa è sbagliato.

Comunque non avere paura: leggi le cinque trappole nelle quali di solito si bloccano i nuovi giocatori.

 

#1 - Giocare troppe mani prima del flop

Questa è la più grande di tutte. I nuovi giocatori giocano troppe mani prima del flop. Quando scegli di giocare una mano prima del flop, dovresti almeno tenere a mente alcuni requisiti.

Per non distruggere il tuo bankroll, infatti, dovresti giocare solamente il 19-24% di tutte le tue mani e foldare il resto; leggi qui se vuoi scoprire di più sulla strategia pre-flop.

 

#2 - Continuare a giocare troppo dopo il flop

Questa è un'estensione della trappola precedente. Non soltanto la maggior parte dei players alle prime armi giocano troppe mani; loro si spingono anche troppo oltre e troppo spesso.

Molti giocatori portano ogni coppia o ogni progetto di scala al river. Meglio continuare a giocare solo quando si hanno in mano coppie top oppure progetti molto forti: il resto lasciatelo perdere che sono rischi inutili da correre - almeno all'inizio.

 

seguire istinto
Non puntare tutto sull'istinto o avrai qualche brutta sorpresa...

#3 - Giocare d'istinto più che secondo le carte

Molti nuovi giocatori giocano mani perchè sentono che andranno bene, è una questione di feeling. Male, molto male. Il poker è un gioco matematico: ogni cosa che è possibile che accada va presa in considerazione perchè ha valore nel calcolo delle probabilità.

Inoltre, dovresti giocare una mano perchè ha buone probabilità di vittoria - non perchè ti senti fortunato o senti ti sia dovuto.

Tu giochi una mano perchè la situazione presuppone che a lungo termine, giocando quella mano, guadagnerai soldi. Ecco qui un buon articolo per saperne di più sul "Valore Atteso" o Expected Value.

 

#4 - Lasciare che le emozioni prendano il sopravvento

Il poker può essere un gioco stressante. Se perdi un paio di mani e ti fai sopraffare dalle emozioni, finirai per prendere solamente delle delle decisioni sbagliate.

Tutto, nel gioco del poker, è una questione di decisioni: prendere le migliori vuol dire che ti devi approciare con la mente sgombra.

 

#5 - Ragionare sul breve periodo

Molti giocatori giocano bene, perdono il piatto e si criticano.  Loro diranno, "Avrei dovuto foldare i miei assi perchè ha lui [il vincitore della mano] ha finito per costruirsi una scala"

Non è detto. Se mantieni il tuo denaro, il gioco è corretto,sia che vinca o che perda perchè il poker è un gioco a lungo termine. Tu puoi prendere tutte le decisioni giuste e ancora perdere frequentemente nel corso di un giorno, una settimana o anche di un mese.
E questo perchè c'è  un sacco di fortuna coinvolta nel breve periodo.

Nel lungo periodo, però, i cattivi giocatori perderanno di più e i buoni ricominceranno a vincere.

 

In sintesi

 Non eccedere con il numero di mani che giochi prima del flop, folda mentre quando è la cosa migliore da fare, basa le tue decisioni su fattori concreti, controlla le tue emozioni pensa nell'ottica del lungho periodo e non della singola mano o del singolo torneo.

Tieni a mente queste nozioni base e rimarrai in gioco senza spendere troppi soldi.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti